Archivi tag: legalità

Comunicato Congiunto-11dicembre2013

Genova 11-dicembre-2013

Le forze e le componenti democratiche e progressiste genovesi hanno assistito in queste giornate al crescendo di provocazioni da parte dei manifestanti con profonda inquietudine: condividiamo il malessere generalizzato e lottiamo ogni giorno per esprimere le difficoltà delle persone ma non possiamo che dissentire su tutta la linea per toni, scopi e strumenti utilizzati dai manifestanti.

La preoccupazione per la violazione delle comuni regole di convivenza, per l’identità di chi si cela dietro ai “forconi”, si unisce alla massima solidarietà verso i problemi delle persone che scendono in piazza: anche noi siamo dalla parte di pensionati, studenti, disoccupati, immigrati, famiglie e persone in difficoltà.

Noi intendiamo parteggiare per le manifestazioni civili, che rispettano la legalità e che hanno riguardo della democrazia e dello spirito costruttivo a cui siamo chiamati come cittadini.

Ci opponiamo, invece, alle manifestazioni che si fanno scontro, che ricorrono alla violenza, anche verbale, e al danneggiamento. Tanto più che la violenza, insita in queste forme esasperate di protesta, si manifesta talora in modo inconcepibile, giungendo a proporre soluzioni totalitarie che fanno pensare agli anni più bui del nostro Paese.

Lo Stato, in qualunque sua componente deve essere imparziale e occuparsi dei diritti di tutti i cittadini, nello stesso modo. Si può, dunque, comprendere tutto, anche l’indignazione e la protesta di chi lotta per il suo lavoro, la sua famiglia, la sua piccola impresa; ma non cessando di garantire la sicurezza, la tranquillità ed i diritti di tutti e non assumendo atteggiamenti benevoli nei confronti di chi sembra rievocare il fantasma dell’Abbasso tutti, di qualunquistica memoria.

La soluzione ai problemi del Paese non passa dal disconoscimento delle Istituzioni, ma  dalla partecipazione democratica, dal coinvolgimento nella cosa pubblica e nell’integrazione: è su questo terreno che intendiamo condurre il nostro impegno civile e politico, garantendo a tutti una voce che possa portare le istanze vere, delle persone che vivono in Italia, fino ai massimi livelli istituzionali del Paese e dell’Unione europea.

Il cambiamento vero e duraturo non può che avvenire dall’interno e crediamo che questo valga tanto per l’Italia quanto per l’Europa.

Troviamo infine allarmante e sconcertante il blocco privo di regole, che ha di fatto non solo bloccato la città – obiettivo degli scioperi storici – ma impedito lo svolgersi dei più banali e fondamentali servizi di assistenza e sicurezza, compreso il soccorso medico. Ciò travalica il consueto e naturale disagio che si accompagna a ogni manifestazione, sfociando nell’inciviltà e nel danno ai cittadini stessi per cui si dice di manifestare, noi siamo per il rispetto pieno di diritti e doveri previsti dalla Carta costituzionale.

Chiediamo a tutte le forze democratiche e rispettose dei principi costituzionali e delle regole che ci siamo dati, che condividano con noi ideali e battaglie o che siano nostri rivali in politica, di presidiare i principi cardine della nostra Repubblica e della nostra convivenza civile.

Massimo Bisca, Presidente ANPI Genova

Antonello Sotgiu, Coordinatore Sel Genova

Gabriele Taddeo, Presidente ARCI Genova

Alessandro Terrile, Segretario PD Genova

Enrico Pignone, Capogruppo Lista Doria Comune Genova

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in documenti, new